Menu
Chiudi

Il carburante del futuro

Molte persone non sanno che la barbabietola da zucchero è anche un’importante fonte di bioetanolo. Quest’ultimo è un materiale per la produzione di biocarburante, un settore attualmente di grande interesse.

La barbabietola da zucchero è dunque una fonte genuina di energia e SESVanderHave, in quanto attore globale innovativo, è anche pioniere nella ricerca del ruolo della barbabietola da zucchero nella produzione di bioetanolo.

“Lo sviluppo della Barbabietola Tropicale (Tropical Beet) di SESVanderHave e le nuove iscrizioni della barbabietola da zucchero sono un segno della continua attività di ricerca che SESVanderHave svolge per il miglioramento e il rinnovo”, dice Jean-Noël Evrard.

“Grazie alla sua ricerca impegnata, alla grande flessibilità e alla vasta conoscenza dei mercati locali, SESVanderHave è sicuramente un attore globale nel mercato internazionale dei semi di barbabietola da zucchero”.

SESVanderHave e il biogas

Oltre ogni limite

Nel nostro paese sono attivi oltre 1.300 impianti biogas alimentati con biomasse dedicate e sottoprodotti del settore agro-industriale, con una potenza in stall ata di ca. 1.200 MW. Dal 2009 ii settore della digestione anaerobica in agricoltura ha sviluppato investimenti per oltre 4 miliardi di euro e creato 12mila posti di lavoro.
II ruolo r iconosciuto a Biogas e Biometano nell a nuova "Strategia Energetica Nazionale", recentemente approvata dal Governo, apre una nuova strada che potrebbeportare al raddoppio degli investimenti e dell'occupazione.
Lo sviluppo maggiore sara legato soprattutto all'applicazione del Decreto Biometano al settore dei tr asporti e potrebbe coinvolgere anche le aree agricole del centro-sud dove la tecnologia della fermentazione anaerobica ha inizialmente stentato a decollare.
La barbabietola, che per decenni e stata una delle colture estensive piu redditizie anche negli areali a sud del Po, potrebbe avere un ruolo importante per la crescita complessiva del settore.
Nell'annata agraria 2017, che sara ricordata come la seconda annata piu calda dal1880. la barbabietola ha dimostrato di poler resistere agli stress e di poler produrre quantitativi importanti di biomassa. nonostante:

  • le gelate di fine aprile;
  • la ridotta piovosita nel periodo di coltivazione;
  • la scarsa disponibilita idrica in diversi comprensori;
  • le ripetute ondate di calore.

lnsomma, nell'anno climaticamente piu complicato delta nostra storia recente, in cui tulle le colture primaverili hanno avuto problemi di produzione, la barbabietola ha fornito ovunque rese sopra le medie.

Questa risul tato e stato raggiunto grazie soprattutto ai produttori che hanno messo in pratica le indicazioni agronomiche del settore tecnico Ira cui, ad esempio, la semina anticipata che ha comportato tutta una serie di vantaggi struttura li aiutando la pianta a superare al meglio le avversita climatiche.

Mai come quest'anno. con raccolte precoci si sono avuti dati cosi inter essanti e mai come quest'anno la barbabietola si e dimostr ata una coltivazione affidabile e prof ittevo le

soprattutto se confrontata al mais, coltivazione principale per i biodigestori.

L'innovazione varietale, sviluppata da SESVANDERHAVE con l'aiuto degli agricoltori e dei tecnic i del settore, ha senz'altro dato ii suo contribute migliorando:

  • sanita delta radice;
  • resistenza agli stress climatici;
  • tolleranza alla cercospora;
  • toller anza alla prefioritura;
  • resistenza all'oidio.

Or gog l i osi che ii nuovo SVIC CSESVANDERHAVE INNOVATION CENTER. inaugurate solo un anno fa a Tienen, dove si concentrano le attivita di ricerca e sviluppo sulle var ieta, abbia gia dato i suoi primi frutti, confidiamo di vedere accolte nelle vostre aziende le nostre prossime proposte per aiutarvi a produrr e piu energia rinnovabile e decarbonizzare l'agricoltur a, rendendola piu sostenibile e competitiva.

Oltre ogni limite!